PicsArt_04-30-09.41.57.jpg

Supporto per il BONUS AFFITTO

Dal 27 aprile al 18 maggio il Comune di Roma apre alle domande per la richiesta del contributo affitto straordinario predisposto per contrastare l’emergenza da COVID-19

Sono tantissime le persone che vivendo in affitto o in sub-affitto si sono ritrovate ad affrontare situazioni di disagio legate all’emergenza epidemiologica, Evolution Social Group in questo difficile periodo è al loro fianco per sostenerle e informarle. 


Il Comune di Roma ha predisposto un Contributo straordinario per il pagamento degli affitti di alloggi sia di proprietà pubblica sia di proprietà privata. Ma proviamo a riassumere qualche importante informazioni in merito a questa misura così importante: 



ASPETTI FORMALI 

Il Comune di Roma un fondo per coprire fino al 40% del costo di tre mensilità dell’anno 2020

  • È possibile accedere al fondo mediante domande on-line o cartacee 

  • Il fondo è attivo fino a esaurimento risorse 

  • Le domande presentate sono soggette a graduatoria 

  • La scadenza è fissata per il 18 maggio 2020

REQUISITI

  • Reddito complessivo familiare pari o inferiore a € 28.000,00 lordi per l’anno 2019 e una RIDUZIONE SUPERIORE al 30% del reddito complessivo del nucleo familiare per cause riconducibili all’emergenza epidemiologica da Covid-19 nel periodo 23 febbraio 2020 - 31 maggio 2020, rispetto allo stesso periodo dell’anno 2019. (Riduzione riferita sia a redditi da lavoro dipendente con contratti non a tempo indeterminato di qualsiasi tipologia sia a redditi da lavoro autonomo e liberi professionisti);


  • Non avere ottenuto per l’annualità 2020 nessun contributo per il sostegno alla locazione da parte della Regione Lazio, di Enti locali, associazioni, fondazioni o altri organismi; 


  • Cittadinanza italiana;


  • Per i cittadini non appartenenti all’UE, in possesso di regolare titolo di soggiorno. I titoli di soggiorno in scadenza tra il 31 gennaio 2020 e 15 aprile 2020 conservano la loro validità fino al 15 giugno 2020; 


  • Residenza anagrafica o locatari di alloggio per esigenze di lavoro o di studio, nel Comune di Roma e nell’immobile per il quale è richiesto il contributo;


  • Titolarità di un contratto di locazione o di assegnazione in locazione di unità immobiliare ad uso abitativo regolarmente registrato (sono esclusi gli immobili appartenenti alle categorie catastali Al, A8 e A9). Per i contratti di gestori pubblici la titolarità è dimostrata dal regolare pagamento dei canoni;


  • Mancanza di titolarità di diritti di proprietà, usufrutto, uso ed abitazione su alloggio adeguato alle esigenze del nucleo familiare (non inferiore a 38 mq. al netto dei muri perimetrali e di quelli interni; vedi riferimento alloggio adeguato: art. 20 del Regolamento regionale n. 2/2000 e s.m. e i.) nell’ambito territoriale del Comune di Roma. Il presente requisito deve essere posseduto da tutti i componenti il nucleo familiare;



COME E DOVE PRESENTARE LA DOMANDA

A partire da lunedì 27 aprile 2020 ed entro e non oltre il termine del 18 maggio 2020: 

  • On line, sul Portale di Roma Capitale (bisogna essere registrati e possedere le proprie credenziali di accesso) 


  • A mano, presso gli sportelli anagrafe dei Municipi presentando il modello cartaceo di 4 pagine reperibile nelle edicole convenzionate il cui elenco è disponibile consultando la pagina 


NB. 

L’autenticazione non avviene tramite le modalità previste per gli altri servizi ad accesso riservato di Roma Capitale (es SPID). Occorrono credenziali specifiche:

-Codice fiscale

-PIN: Il cittadino, al primo accesso deve effettuare necessariamente la procedura di registrazione al servizio per l’ottenimento del PIN;


  • Nella domanda i beneficiari dovranno indicare l’importo annuo del canone di affitto e riportare gli estremi della registrazione presso l’Ufficio del Registro.


DOCUMENTI DA ALLEGARE:

  • Copia del documento di identità in corso di validità;

  • Copia permesso di soggiorno o carta di soggiorno (cittadini extracomunitari);

  • n. 3 ricevute di pagamento del canone mensile;

NB. 

Il documento d’identità deve essere obbligatoriamente allegato alla domanda MA per quanto riguarda la copia del permesso di soggiorno e delle ricevute di pagamento, se impossibilitati a produrle, potranno essere inviate anche successivamente all’invio della domanda al Dipartimento Patrimonio e Politiche Abitative – Direzione Politiche Abitative U.O. Assistenza Alloggiativa Ufficio Contributo Affitto, indicando il numero di  protocollo della domanda.


Per qualsiasi informazione, chiarimento o supporto Evolution Social Group è a vostra completa disposizione all’indirizzo mail: 

infoevolutionsocialgroup@gmail.com

con Oggetto: bonus affitti covid-19